24 giugno 2020

Hai mai discusso o litigato a causa di divergenze cuturali?





GUSTI IN CADUTA
Storie d’amore e d’amicizia
cominciate bene e finite male 
per divergenze culturali


Un programma di Luca Martera 



Un amore e un'amicizia possono nascere e finire anche per questioni di gusto.

Chi di noi non ha mai discusso – si spera nei limiti della civiltà – a causa di una divergenza di vedute?

Si litiga quasi sempre per questioni di principio, pratiche o ideologiche, ma molto spesso anche perché di una persona non sopportiamo i gusti in fatto di libri, film, canzoni, personaggi tv, regali e passioni sportive.

Oppure capita spesso di ridere, piangere e arrabbiarsi per le stesse cose e  questo può sicuramente allungare la durata di una storia d'amore o d'amicizia.

Ci sono poi gusti e gusti. Quante probabilità ci sono che una persona a cui piacciono Gigi D'Alessio, Fabio Volo e Christian De Sica incontri uno, ad esempio come me, a cui piacciono Houellebecq, Cronenberg, Lynch, Wilder, Marcuse, Kubrick, Sade, Bacon, Byrne? Direi nessuna, ma mai dire mai.

E ancora quali conseguenze hanno comportato i divieti di leggere, vedere o ascoltare imposti dai vostri nonni, genitori o fratelli maggiori quando eravate piccoli? Io ancora non mi sono ripreso dalla passione di mia madre per le canzoni napoletane di Merola e Gigione. L'ascolto a palla di Zappatore o 'A Campagnola ogni domenica mattina mi ha impedito per anni di imparare 10 ragazze di Lucio Battisti e Alba Chiara di Vasco Rossi, cosa che forse mi sarebbe stata utile a cuccare durante le gite scolastiche.

E vogliamo parlare poi delle prove d'amore? Ho un amico appassionato di horror che ha fatto vedere alla moglie incinta Il millepiedi umano (The Human Centipede). Se non sapete di cosa sto parlando, non azzardatevi a digitare il titolo su Google!

Per non parlare dei litigi per il possesso del telecomando. A quanti di voi è capitato di tenere il broncio perché lui voleva vedere la partita o giocare con la console o perché lei non voleva perdersi l'ultima puntata del Segreto o di Amici con Maria"?

Di tutto questo si parlerà in GUSTI IN CADUTA, il primo programma basato interamente sui gusti culturali degli italiani dagli anni '70 ad oggi.

In ogni puntata le litigate più divertenti e memorabili per questione di gusto – anche quelle che hanno rafforzato il rapporto d'amore o d'amicizia o di lavoro, s'intende – saranno raccontate direttamente dai protagonisti attraverso i video da tutta Italia.


I video devono rispettare i seguenti requisiti narrativi:
  1. Apertura con descrizione "oggetto della litigata/discussione";
  2. Svolgimento con spiegazione delle due posizioni delle persone in disaccordo;
  3. Finale con rivelazione dell'esito (rottura rapporto, saluto tolto, cancellazione amicizia da Facebook, rappacificazione dopo anni e così via).

Di grande importanza è anche il grado di dettaglio nello spiegare il motivo che ha causato la discussione. Evitare di essere generici con frasi: "Non gli piaceva Jovanotti". Meglio: "Mi diceva che una canzone come L'ombelico del mondo è una cosa delle cose più finte da lui sentite".

I video, della durata di minimo 30 secondi e massimo 1 minuto, vanno inviati all'email:

gustincaduta@gmail.com

Sarete poi chiamati dalla redazione per la firma della liberatoria e per essere avvisati quando andrà in onda il programma, al momento in preparazione, che è ideato da Luca Martera e dallo stesso staff di Voxpopuli di Raitre. 

Per una maggiore comprensione delle varie tipologie di storie sui gusti culturali che devono riguardare SOLO PERSONAGGI e OPERE ITALIANE, ecco qui una rassegna di casi che sono capitati a tutti:

LE NOSTRE CANZONI / LIBRI / FILM
Quando un amore nasce o finisce rispettivamente grazie e per causa di una canzone, un libro, un film ecc.

QUESTA L'ABBIAMO CAPITA SOLO NOI
Ho detto "è lui/è lei" quando abbiamo riso assieme alle stesse battute di... oppure nonostante lui/lei ridesse alle battute di…

T'ODIO EMPIA VACCA
Non perdonerò mai il mio prof delle superiori per avermi fatto studiare…

CARA, STASERA SONO DI CHAMPIONS!
Litigare per il possesso del telecomando. Il calcio per lui e le soap o i reality per lei.

PENSIERINI
Caro/Cara, ti amo tanto ma quel regalo che mi hai fatto quella volta fa veramente pena.

SOLO PER COPPIE MISTE
Del mio partner italiano, non sopporto…

TRA VIRGOLETTE E' ASSOLUTAMENTE UN ATTIMINO
Quando lui/lei ti ha lasciato perché sbagliavi i congiuntivi e altre regole grammaticali e la pronuncia di parole straniere.

FAMOLO STRANO
Solo perché l'abbiamo visto su Youporn, non vuol dire che bisogna farlo per forza. Litigare perché non si è d'accordo sulle pratiche erotiche alternative.

DIVERTIAMOCI A TUTTI I COSTI
Litigi perché lui/lei impone divertimenti alternativi per la serata o mete strampalate per le vacanze.

E CHE MI DISEGNANO COSI'!
Litigi causati dalla bava di lui/lei per un personaggio sexy del mondo dello spettacolo o dello sport.

CHI NON CAMBIA MAI IDEA E' UN IMBECILLE
Litigare per quei personaggi che hanno cambiato più volte idee e stile.

MEGLIO GLI AVANZI
Plagiate dai cuochi superstar dei reality a tema culinario, chi glielo dice adesso che quel suo piatto quella volta faceva veramente orrore …

LO CHIAMEREMO KEVIN
Lamentazioni di quei figli ormai adulti che hanno avuto la sventura di chiamarsi Kevin, Michael, Samantha ecc.

CHINA IL CAPO
Quella volta che sono stato costretto a ridere alle orribili battute o barzellette del capo…

FINCHE' VIVI IN QUESTA CASA...
Quella volta che mi sono presentato ai miei col tatuaggio raffigurante... con i capelli... oppure conciato come…

SONO FATTO COSI'
Quali conseguenze hanno avuto sulla mia psiche i divieti imposti dai genitori o i gusti dei fratelli/sorelle maggiori quando ero piccolo?

SELVAGGIO E' CHI SELVAGGIO LO FA
Lasciare una bottiglia vuota di birra accanto allo shampoo nella doccia è un comportamento classico da coinquilino zozzone. Ne avete avuto qualcuno così?