8 febbraio 2013

L'importanza del business plan




Se pensate di aprire una vostra attività negli Stati Uniti, i passi devono essere ancora più ponderati e meditati perché, in tal caso, si tratterà di investire dei soldi. Se non volete rischiare di ritrovarvi in guai seri, è opportuno prendersi un bel po' di tempo per valutare tutta una serie di fattori: a quale attività state pensando e perché; valutazione delle vostre competenze; analisi del mercato locale; elaborazione di un accurato, meticoloso piano finanziario.


Quest'ultimo aspetto, in realtà, sarebbe il primo da considerare prima di aprire un'attività, indipendentemente dal fatto che 1o si faccia in Italia o all'estero. E invece, strano a dirsi, è l'aspetto che viene più spesso sottovalutato. Molti si affidano all'entusiasmo, alla grande voglia di fare e pensano: "Intanto cominciamo, poi si vedrà'".

Sbagliato. Il business plan non è solo un'espressione finanziaria astratta, qualcosa che si possa aggirare con la tanto rinomata arte di arrangiarsi e tanto spirito di intraprendenza. È l'ossatura su cui andrete a costruire il vostro futuro, le fondamenta per un edificio che deve essere solido per non crollare, quindi, deve essere studiato e programmato al meglio. Poi, certo, c'è il rischio di impresa, ma quello è un'altra cosa e non ha nulla a che fare con la sventatezza e l'improvvisazione. 

Qual è il capitale su cui potete contare? Quanto pensate di potervi fare finanziare da una banca? Quali e cosa sono i costi di ammortamento? In quanto tempo pensate di rientrare almeno nelle spese? Quando inizierete a guadagnare? In quanto tempo pagherete i debiti? Cosa volete destinare alla vostra retribuzione? Cos'è un leasing? Ecco, questo è un business plan e se pensate di non avere ben chiari tutti questi aspetti fatevi consigliare da professionisti, consulenti finanziari e legali. 

Ci possono volere mesi e mesi prima di raccogliere tutte le informazioni di cui avrete bisogno, ma non abbiate fretta. Quando si vuole iniziare un'attività, i primi soldi guadagnati sono quelli non buttati. È importante essere visionari senza perdere di vista la realtà.

Una prima importantissima fonte di informazione riguardo le possibilità di fare impresa sono le ambasciate e i consolati, attraverso cui potete essere messi in contatto con le varie Camere di commercio o Dipartimenti del commercio estero. Privilegiate sempre, quando possibile, gli organi ufficiali e costituzionali: eviterete brutte sorprese. Comunque, non disdegnate di parlare con altri imprenditori, italiani o del luogo: ascoltate, confrontatevi, prendete spunti e fatevi venire dei dubbi. I dubbi, se non paralizzano, possono aprire molte strade, più di tante granitiche certezze.

Dal libro “Come lasciare tutto e cambiare vita” di Alessandro Castagna, Newton Compton Editori. Per acquistare il libro, clicca qui.

 lobby della SIBL di New York

Un'altra fonte molto importante per prendere confidenza su come fare affari e impresa negli States sono i workshop e seminari gratuiti offerti dalle biblioteche pubbliche americane specializzate in marketing e business. Lungi dall'essere dei luoghi polverosi e "malfrequentati", le biblioteche pubbliche americane sono spesso il fiore all'occhiello delle tanto vituperate politiche a sostegno del welfare. A New York c'è la SIBL - Science, Business and Industry Library - che organizza ogni settimana workshop su come scrivere correttamente un business plan per il mercato americano. A questi corsi possono partecipare anche gli stranieri. La SIBL fornisce inoltre un info point dove poter consultare banche dati con gli elenchi di tutti i settori commerciali, le aziende straniere che operano su territorio americano e persino le guide su come compilare moduli per richiedere prestiti alle banche.

Clcca qui per visionare cosa offre la Science, Business and Industry Library di New York.






Clicca qui per vedere l'indice di tutti i post sulle differenze culturali tra italiani e americani.

Clicca qui per vedere l'indice di tutti i post su come fare piccola e media impresa negli Stati Uniti.

Clicca qui per vedere l'indice di tutti i post su come imparare l'American English per gli italiani.

Clicca qui per vedere l'indice di tutti i post su temi di storia e cultura legati a Italia e Stati Uniti.   

Nessun commento:

Posta un commento