3 febbraio 2013

La crisi non ferma il turismo degli italiani negli States

Sandro Saccoccio
 
New York, California, Florida e Nevada. Poi Washington Dc, Arizona, Massachusetts, Pennsylvania ed Illinois. "Il turismo ha sempre un ruolo fondamentale nei rapporti tra Italia e Stati Uniti e nonostante la crisi il periodo delle feste natalizie continua ad essere quello nel quale si viaggia parecchio: molti italiani andranno negli Stati Uniti, anche nel 2013"

Parola di Sandro Saccoccio, presidente di Visit Usa Italia, l’associazione che riunisce tutti gli operatori attivi nel portare turisti italiani negli States.

Di che si occupa l’associazione, e su quale programma la guiderà per il prossimo biennio?

L’associazione è un ente non governativo che promuove e sviluppa il turismo dall’Italia verso gli Stati Uniti d’America. Fanno parte dell’Associazione società, associazioni ed enti - italiani o esteri - che attivamente operano nel mercato italiano nel perseguimento dello scopo dell’Associazione: operatori turistici; catene alberghiere; società di noleggio; compagnie di navigazione; agenti generali di vendita (compagnie aeree di navigazione, società di noleggio e catene alberghiere); enti ed uffici del turismo di città, stati e parchi nazionali Americani, attrazioni turistiche, parchi divertimento; società di trasporto o navigazione; compagnie aeree; società di rappresentanza e di pubbliche relazioni. La nostra associazione è impegnata al raggiungimento del proprio scopo sociale attraverso la realizzazione di diverse attività in collaborazione con il nostro partner, U.S. Commercial Service, che è la principale agenzia governativa di promozione delle esportazioni americane. Partecipiamo alla realizzazione di un Discover America Pavillon all’interno delle più importanti Fiere del settore: Bit (Borsa Italiana del turismo) a Milano; Bmt (Borsa mediterranea del turismo) a Napoli; Ttg Incontri a Rimini; No Frills a Bergamo. Organizziamo due volte l’anno un “ training on line” sugli Usa rivolto agli agenti di viaggio con costanti aggiornamenti e sempre ricco di approfondimenti: i training si avvalgono inoltre della collaborazione di importanti testate di settore. Patrociniamo corsi di specializzazione e assistiamo i soci che intendono ef-fettuare corsi di approfondimento mediante roadshows, workshop ed incontri con la rete vendita. Assicu riamo una completa ed aggiornata informazione turistica, promuovendo, in collaborazione con U.S. Travel Association, il sito internet www.discoveramerica.com. Distribuiamo ogni anno 100mila copie della “Discover America Guide” in italiano. Se da una parte le attività svolte da Visit Usa sono intense e dedicate all’industria turistica nello specifico, dall’altro lato l’ente governativo U.S. Commercial Service collabora attivamente alla promozione turistica coordinando alcune attività, essendo il turismo un settore molto importante nell’economia statunitense. In particolar modo U.S. Commercial Service organizza da oltre dieci anni un evento di turismo, Showcase Usa-Italy, con la presenza di una ventina di espositori statunitensi e circa cinquanta tra tour operator italiani, agenti di viaggio e giornalisti di settore. Questo importante momento di incontro dell’industria turistica americana con quella italiana è di grande aiuto per illustrare agli operatori del settore gli aspetti più significativi i questo grande paese.

Fonte: Umberto Mucci per L'Opinione. 








Clicca qui per vedere l'indice di tutti i post su come fare impresa negli Stati Uniti.

Clicca qui per vedere l'indice di tutti i post su come imparare l'American English per gli italiani.

Clicca qui per vedere l'indice di tutti i post sulle differenze culturali tra italiani e americani.

Clicca qui per vedere l'indice di tutti i post su temi di storia e cultura legati a Italia e Stati Uniti.    

Nessun commento:

Posta un commento