23 gennaio 2013

Storia delle vigne e dei vini italiani della California




Quando si parla di italiani emigrati negli Stati Uniti, si pensa sempre alle "lacrime napulitane" dell'iconografia di "quando gli albanesi eravamo noi". Pochi sanno invece che esiste un'emigrazione ancora più antica risalente alla prima metà dell'Ottocento quando liguri, piemontesi e toscani crearono le prime comunità italiane in California. In questo servizio televisivo del 1978 il discendente della dinastia Sebastiani parla del successo delle sue vigne. Sebastiani è tuttora uno dei brand italo-americani più noti degli States. 
Altri brand famosissimi sono i vini californiani del regista italo-americano Francis Ford Coppola e di Ernest e Julio Gallo. Ma quale ruolo ebbe questo piccolo gruppo di italiani emigrati in California nella crescita industriale negli Stati Uniti del secolo scorso? A spiegarlo è Simone Cinotto nel suo recente saggio dal titolo "Soft Soil, Black Grapes" (New York, University Press, 2012). Cinotto spiega che il successo di questi wine-makers fu dovuto al "capitale sociale", cioè alla qualità della forza lavoro, più che agli incentivi finanziari dello stato. Divennero così importanti e influenti, scrive Cinotto, grazie alla loro ambizione e creatività che permise loro di superare tutte le barriere e disuguaglianze sociali conquistando è per sempre il rispetto e la stima professionale dei capitalisti yankee.






Clicca qui per vedere l'indice di tutti i post su come fare impresa negli Stati Uniti.

Clicca qui per vedere l'indice di tutti i post su come imparare l'American English per gli italiani.

Clicca qui per vedere l'indice di tutti i post sulle differenze culturali tra italiani e americani.

Clicca qui per vedere l'indice di tutti i post su temi di storia e cultura legati a Italia e Stati Uniti.  

Nessun commento:

Posta un commento