20 gennaio 2013

Italians and cultural differences according to Rudyard Kipling


Once Rudyard Kipling, who also understood also matters of which he didn't know anything, enjoyed himself summing up the natures of various countries.

Here are his thoughts.

An English: a jerk. Two English: a cricket game. Three English: a country.

A French: a hero. Two French: two heroes. Three French: a ménage.

A German: a worker. Two Germans: a pub. Three Germans: war.

A Russian: a bomb. Two Russians: the revolution. Three Russians: nothing.

An Italian: a nice guy. Two Italians: a dispute. Three Italians: three political parties.

If today Kipling opened his eyes again, I don't think he'd change his mind about Italians.

Everything and everyone can change, even Italy, but not Italians.

 







Clicca qui per vedere l'indice di tutti i post su come fare impresa negli Stati Uniti.

Clicca qui per vedere l'indice di tutti i post su come imparare l'American English per gli italiani.

Clicca qui per vedere l'indice di tutti i post sulle differenze culturali tra italiani e americani.

Clicca qui per vedere l'indice di tutti i post su temi di storia e cultura legati a Italia e Stati Uniti.  

2 commenti:

  1. sto cercando il riferimento originale di questa frase di Kipling. qual è la tua fonte? conosci l'originale?
    In Italia l'ha citata Montanelli in una sua stanza, ma oltre al riferimento di Montanelli e la tua pagina, in internet non riesco a trovare altro

    Grazie,
    Chiara
    chiara.trevisiol@gmail.com

    RispondiElimina
  2. Ciao Chiara, ricordo di aver letto la frase di Kipling da un articolo di Montanelli - ma non la stanza - e di averlo ritradotto in inglese. Mi spiace ma non sono in grado di dirti qual è la fonte originale. Luca

    RispondiElimina