12 novembre 2012

Election Day 2012




A father explains to his Italian-American daughter how the US elections work before her first time voting: two chambers of Congress, the bipartidism of the USA, the electoral colleges, the primaries. The video, starring Gregory Clay and his daughter, Shannon, was selected as a finalist in the competition "America Decides 2012" sponsored by the US Embassy to Italy. 

Luca Martera and Daniele Della Valle received the award during the night of the elections that took place at the Hotel Excelsior in Via Veneto on November 6, 2012.




Un padre spiega alla figlia, che voterà per la prima volta, il sistema politico e il meccanismo delle elezioni negli States: le due camere, i grandi elettori, il bipartitismo, le primarie. Il video, con protagonisti Gregory Clay e sua figlia Shannon, è stato premiato come  finalista del concorso "America Decides 2012" promosso dall'Ambasciata Americana in Italia.

Grazie a questo riconoscimento, i due videomaker Luca Martera e Daniele Della Valle hanno partecipato alla notte delle elezioni tenutasi all'Hotel Excelsior di Via Veneto a Roma il 6 novembre 2012, documentando la serata attraverso un video realizzato per l'Ambasciata.





Luca Martera, Elizabeth McKay (U.S. Embassy to Italy), Daniele Della Valle







Clicca qui per vedere l'indice di tutti i post su come fare impresa negli Stati Uniti.

Clicca qui per vedere l'indice di tutti i post su come imparare l'American English per gli italiani.

Clicca qui per vedere l'indice di tutti i post sulle differenze culturali tra italiani e americani.

Clicca qui per vedere l'indice di tutti i post su temi di storia e cultura legati a Italia e Stati Uniti.  

5 ottobre 2012

Il verificatore - La tv fatta a pezzi


ARTICOLI DI LUCA MARTERA PER TV ZOOM 2012-2013


Capriole e giravolte etico-etiliche, censure e autocensure da MinCulPop, esordi vergognosi e primi passi da dimenticare, scandali e polemiche da basso impero mediatico. Tutto fa spettacolo, soprattutto quello umanissimo di vedere personaggi e personaggetti dello spettacolo italiano alle prese con il sempreverde italico dilemma "Mi conviene o non mi conviene?". Una scelta che porta a tante riprovevoli azioni, spesso precedute da pensieri e parole consegnate incautamente e per sempre alla televisione. Il verificatore, all'anagrafe Luca Martera, ha il delicato compito di ripescare le perle da questo porcilaio catodico per cogliere le contraddizioni e le leggerezze degli svippati forti con i deboli e deboli con i forti.

Donne, tele-promozioni e potere: dai "soffoconi" al "bunga bunga" 


Tg satirici: da Noschese a Maccio Capatonda


Raffaella Carrà: da Hollywood a "The Voice", 50 anni di carriera senza precedenti 


Rai-Gay: Come la Tv di Stato ha rappresentato il "diverso"


Un pupazzo al parlamento messo dalla Cia: la tv inglese parla di Grillo o del futuro?


Speciale elezioni 2013: tutte le dichiarazioni di voto dei divi dello spettacolo dal 1948 a oggi


Speciale elezioni: il ruolo dei giornalisti tv, dalla Guerra Fredda alla Telecrazia


Speciale elezioni: Rai3 ieri come La7 oggi, l’eterno inciucio tra Berlusconi e i “comunisti”


Speciale elezioni / Quando la tv si mangiò la politica: i primi passi di Clemente Mastella ed Emma Bonino


Speciale Elezioni: 1983, le prove di politica spettacolo di Beppe Grillo con la DC di Bruno Vespa


Troppi premi agli Elii: tutta la verita sui Cachi e il Pornosanremo


Berlusconi Pio Tutto: l'incredibile incontro con Giovanni Paolo II del 1989!


Fabio Fazio è bravo e non deve dire "grazie" a nessuno... forse


Barbara D'Urso: dagli esordi sexy alle interviste che fanno arrabbiare i giornalisti


Storia dell'intervista tv all'italiana: dall'attacco alla giugulare alla calata dei pantaloni


Brutti, politici e cattivi: la vera storia della Teste di Gomma


Guzzanti mangiapreti: l'Aiart ritira la querela con "gaffe"


Quando Barbareschi si occupava di tasse ma non era ancora parlamentare


L'eccezionale video-cronistoria della "relazione pericolosa" tra Santoro e Berlusconi


E se la Littizzetto non andasse a Sanremo?


I fornelli transgender di Vladimir Luxuria e Giò Stajano


Il Grande Scherno: ovvero 60 anni di tv secondo il cinema italiano


Tutte le inchieste tv su Berlusconi. Compresa la censura di Arbore nel 1979


Auditel e investitori pubblicitari: chi sono e perché nessuno ha mai fatto un'inchiesta?

Vita, morte e miracoli di "Blob"


Omaggio ai napoletani, dopo la gaffe del giornalista Rai


La satira in Italia? Riposa in pace, ma per fortuna ci sono le intercettazioni


Grillo nel 1993: «Chiedetevi sempre da chi prende i soldi un imprenditore». Ok, ma tu da dove li prendi?


Ecco gli esordi tv dei "valletti" di Santoro, Vauro e Travaglio


L’ascesa artistica e il sequestro cautelativo di Veronica Lario


La rivoluzione mancata di Tao-Tze-Tung Valsecchi


Il Celentano tv da 25 anni deve tutto a Berlusconi






21 settembre 2012

Re-Cut-Up, the magic Video Booth



Make good videos first, then become popular.

ReCutUp - acronym for Record, Cut and Upload - is the first franchise of video recordings at a low-cost assembly out of a booth where one can do business through videos.

We envision ReCutUp as a modern version of the classic photobooth where the user can record his clip, be involved in the editing process, and publish his video, all in one place. In addition to that, we enhance and re-edit old videos or rough videos from smarthphones and we plan to offer home service via a travelling van available for recording and editing services in the comfort of one’s home, the ReCutUp Squad if you will.

Our ultimate goal is to launch ReCutUp everywhere, from airports to shopping malls, from subway stations to libraries in order to give the chance to everyone to create their own video at a reasonable cost.

We are looking for funding to testing the first video-booth as a joint venture. The first video-booth will be located in Mahnattan, in a central hub such as Barnes and Nobles, Macy’s, Rockefeller Center or Starbucks.

Business plan available upon request.

Luca Martera in association with Miriam Brindisi, Chani Benjaminson, Giuseppe Cacace, Arimvideo Srl. Rome - New York, 2011 © All Rights Reserved 
            
AS SEEN ON TV!
 
Mary-Louise Parker is in front of the Photo-Video Email Booth (from TV Show Weeds, September 16, 2012).
From the episode "It's my time", Weeds, 2012
Update: Recently, I was falling off the couch, watching the TV Show "Weeds". In the last episode entitled "It's time" (09/16/2012) and set in the near future, Mary-Louise Parker shows the Photo-Video Email Booth! Ok, maybe I'm not a misunderstood genius and maybe my problem was I didn't have a big time shark lawyer to represent me. So, here I am fellow investors from around the world!
Similar products on the market not complete as ReCutUp videobooths:
Polaroid Fotobar
Japanese Purikura Photo Booth







Clicca qui per vedere l'indice di tutti i post su come fare impresa negli Stati Uniti.

Clicca qui per vedere l'indice di tutti i post su come imparare l'American English per gli italiani.

Clicca qui per vedere l'indice di tutti i post sulle differenze culturali tra italiani e americani.

Clicca qui per vedere l'indice di tutti i post su temi di storia e cultura legati a Italia e Stati Uniti.   

20 settembre 2012

ReCutUp, la videocabina del futuro


 
ReCutUp - acronimo di Record (registra), Cut (taglia) e Upload (carica) è la prima catena in franchising di riprese e montaggio a basso costo.

Si tratta sostanzialmente dell'evoluzione della cabina fotografica in videocabina, dove è possibile nello stesso posto registrare, montare e postare sul web brevi video, semplici e professionali. La videocabina prevede la presenza di un operatore-regista che offre anche servizi extra: rimontare immagini catturate dall'Iphone o altri supporti o servizio a domicilio di riprese con un furgone attrezzato.

L'obiettivo finale è lanciare la videocabina nei luoghi pubblici di maggior affluenza, dagli aeroporti agli ipermercati, dalle metropolitane alle biblioteche ma inizialmente si pone l'obiettivo di permettere a tutti quelli che pensano che fare un video sia troppo complicato o costoso. Le categorie di video sono centinaia. Tra le più comuni: videocurriculum, esibizione comica-musicale, vendita di oggetti, annuncio matrimoniale, petizione, presentazione servizi azienda.

Business plan disponibile su richiesta.

Da un'idea di Luca Martera. In collaborazione con Miriam Brindisi, Chani Benjaminson, Giuseppe Cacace, Arimvideo srl. Roma-New York 2011 © Tutti i diritti riservati. 

Esempi di fotocabine presenti sul mercato, non ancora evolute come ReCutUp:
Polaroid Fotobar
Japanese Purikura Photo Booth






Clicca qui per vedere l'indice di tutti i post sulle differenze culturali tra italiani e americani.

Clicca qui per vedere l'indice di tutti i post su come fare piccola e media impresa negli Stati Uniti.

Clicca qui per vedere l'indice di tutti i post su come imparare l'American English per gli italiani.

Clicca qui per vedere l'indice di tutti i post su temi di storia e cultura legati a Italia e Stati Uniti.